I Radio Lausberg e il loro Karma rotto


‘Ci siamo rotti il karma’ è il nuovo singolo dei Radio Lausberg, che preannuncia il loro nuovo disco ‘Maschere Umane’:
di nuovo alla scoperta della “Terra di Mezzo”, come viene chiamata l’area del massiccio del Pollino in Basilicata.

Dall’incanto al disincanto senza più pretese

Radio Lausberg

Un singolo nostalgico, segnato dall’andare del tempo ma da uno sguardo che non smette di guardare in avanti.
Prodotto da Enrico ‘Erriquez’ Greppi dei Bandabardó (assieme a tutti gli altri brani del disco) ne commemora l’improvvisa scomparsa avvenuta due mesi fa.
Una notizia che ha spiazzato completamente i componenti di Radio Lausberg, che dopo un periodo di gelo dovuto al lutto, decidono di dedicare oltre al brano l’intero progetto all’amico venuto a mancare.

Un singolo che quindi non perde lo stile che caratterizza la band, ricco di folklore locale e di un enorme energia, ma che porta dentro una lacrima di malinconia, per una persona che tanto ha segnato il loro percorso artistico.

Il testo così doloroso e di protesta, scritto contro una società che lascia poco spazio alla rivalutazione delle tradizioni, si scontra quindi con l’arrangiamento:
ricco di vitalità e di riferimenti alle stesse tradizioni a cui l’intero concetto della band si rifà, il contrasto così marcato non fa altro che risaltare entrambe le componenti della canzone.

Il frontman dei Lausberg, Giuseppe Oliveto, sintetizza così il rapporto con Erriquez, per sottolineare la sua importanza nella sua crescita musicale:

Enrico è stato un vero Maestro, un amico sincero, un riferimento straordinario. Colui che ha saputo tirar fuori da me forze che sentivo di avere ma che non riuscivo ad esprimere.
Erriquez è stato la chiave di lettura dei miei sogni di musica, il modellatore delle mille idee, il moderatore dei miei incalzanti desideri di note.

a cura di
Luca Pensa

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – “Nontiscordardimé” è il nuovo singolo di Atomi
LEGGI ANCHE – “Ridillo Forever” by Ridillo Feat. Fitness Forever

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.