i libero professionista si scatenano con l’EP “Cesar Martins”

L’EP d’esordio “Cesar Martins” dei i libero professionista è un’immersione nell’energia cruda e incendiaria del punk rock, con una freschezza che rigenera il panorama musicale alternativo. Composto da quattro tracce che spaziano attraverso sfumature del rock, questo lavoro dimostra la versatilità e il talento della band proveniente dalla provincia di Milano.

Cesar Martins – i libero professionista

Da “Siamo gli stessi” a “Cesar Martins”, ogni brano racconta una storia unica, incanalando emozioni profonde e messaggi tangibili. “Siamo gli stessi” affronta il tema della depressione con una potenza emotiva travolgente, mentre “Sei qui” trasmette una rabbia controllata, narrando la fine di una relazione con una sincerità che colpisce dritto al cuore.

Il secondo singolo, “Disordine”, si distingue per la sua malinconica determinazione, esplorando i dubbi e le insicurezze di una relazione in modo crudo e autentico. La chitarra guida il brano, creando un’atmosfera avvolgente che cattura l’ascoltatore in un vortice di emozioni contrastanti.

La title track, “Cesar Martins”, aggiunge un tocco di eccentricità all’EP, con un testo che gioca sul non-sense ma che, per la band, porta con sé un significato speciale legato all’amicizia e al sostegno reciproco. L’accompagnamento acustico dona al brano un’aura intima e personale, rendendo omaggio agli amici che hanno supportato i libero professionista sin dagli inizi della loro carriera.

In sintesi, “Cesar Martins” è un’opera che brilla per la sua autenticità e la sua capacità di trasmettere emozioni universali attraverso un sound energico e coinvolgente. I libero professionista dimostrano di possedere un talento genuino e una visione artistica ben definita, promettendo un futuro luminoso nel panorama musicale italiano e oltre.

Se siete alla ricerca di un’esperienza sonora che vi scuota e vi ispiri, non lasciatevi sfuggire “Cesar Martins” degli i libero professionista.

a cura di
Redazione

LEGGI ANCHE – I Lillians raccontano il loro esordio
LEGGI ANCHE – STRE: un viaggio nei suoi brani tra sole, cuore e dolore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *