Antonio Pisu ci porta “Oltre il confine”

Vi presentiamo la nostra intervista ad Antonio Pisu che debutta come cantautore con Oltre il confine, brano che parla della guerra attraverso gli occhi di un bambino. Il regista, tra gli altri, di Est, il fondatore della Genoma Films, e attore teatrale di spicco esordisce anche sotto questa veste con una canzone potente e d’impatto.

Antonio Pisu ci porta “Oltre il confine”
Ciao Antonio, come si inserisce nel tuo percorso artistico questa nuova esperienza cantautorale?

A gamba tesa. Non me l’aspettavo ma ne sono molto felice.

Cosa ti ha detto Lodo Guenzi quando li hai raccontato che avresti pubblicato canzoni? Ha ascoltato il tuo brano?

No, non gli ho detto nulla come non l’ho detto a molti. Mi sento un po’ un’ impostore perché non ho un percorso di formazione da musicista. Ormai però il singolo è uscito quindi ho fatto outing.

Da cosa è nata l’ispirazione per scrivere Oltre il confine?

Da un’immagine. Un’immagine che non si dovrebbe vedere neanche in una storia di finzione.

Nel testo parli di andare oltre e lungo il confine, qual è la differenza?

Ci sono tre fasi. Per la precisione dico nella prima strofa “verso un confine” e successivamente “lungo” e “oltre”. È sostanzialmente l’immagine di una persona che si dirige verso un luogo, poi ci si trova a camminarci e poi va oltre superandolo. Di fatto è un viaggio.

Quali sono i tuoi recenti ascolti musicali?

Ascolto un po’ di tutto, dal cantautorato italiano al rock.  Ho anche una figlia di 15 anni quindi nei viaggi in auto vi lascio immaginare la situazione musicale drammatica che si crea nell’abitacolo.

a cura di
Redazione

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE- “T-rip” è il nuovo singolo di Shadouone
LEGGI ANCHE- Filippo Arpaia presenta il singolo “Lascia stare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.