Mahmood – Gran Teatro Geox, Padova – 25 Maggio 2022

Prosegue senza sosta il tour italiano di Mahmood che mercoledì 25 Maggio ha fatto tappa al Gran Teatro Geox di Padova richiamando un fiume di fan.

La tappa padovana del “Ghettoolimpo Tour” era attesa da tempo ed è stata posticipata dal 10 al 25 Maggio a causa di quella cosetta chiamata Eurovision Song Contest. Quindi benvenuto Mahmood al Gran Teatro Geox!

Gente, gente ovunque

Mi aspettavo di vedere tanta gente ieri sera ma le mie aspettative sono state superate. Non so se siano stati venduti più biglietti del solito o la gente semplicemente fosse un po’ meno compatta, fatto sta che per godermi il concerto in beata solitudine, me ne sono dovuta andare in fondo al teatro.

E se l’attesa del concerto fosse essa stessa il concerto?

Reduce da ormai alcuni concerti decisamente pop e di musica giovane per gente giovane, ieri finalmente non mi sono più sentita la madre dei giovani fan ma quasi una coetanea. Sottolineo il quasi perché comunque di ventenni freschi come roselline di campo ce n’erano in abbondanza.

Il Geox è un locale prettamente da stagione autunno/inverno e ieri, per non farci cadere come mosche sono state tenute aperte tutte le porte laterali riuscendo ad abbassare la temperatura interna di un grado e mezzo (circa), questa scelta mi ha dato l’opportunità di non schiattare e di riuscire a respirare (diciamolo, le mascherine all’interno durante i concerti non sono assolutamente sostenibili).

Comunque, sarà l’emozione di vedere Mahmood o questa simpatica temperatura stile Pompei nel 79 d.C. ma pochi minuti prima del concerto una ragazza viene prontamente soccorsa dai paramedici per uno svenimento. Se mi leggi, spero tu sia comunque riuscita a goderti la serata.

Artista: Mahmood | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 25 maggio 2022 | Venue: Gran Teatro Geox | Città: Padova
Le luci si spengono e…

Quel boato fatto di urla che precede ogni concerto mi lascia sempre senza fiato. È una bomba di suono che nemmeno le pareti del teatro riescono a contenere. La band ed i coristi sono sul palco e parte l’intro arabeggiante.  Mahmood raggiunge il palco e si parte con il primo brano, Dei, traccia d’apertura dell’album “Ghettoolimpo”.

Il pubblico segue ogni parola e canta tutto finendo, a volte, con il sovrastare la stessa voce di Mahmood. (Questa considerazione va fatta per ogni brano cantato quindi poi ripetetela mentalmente mentre continuate la lettura)

Si prosegue poi con Ghettoolimpo e con la prima, di molte, interazioni con il pubblico.

“Padova buonasera, siete un botto!!!!Tutto a posto???”

Se fino a qui le urla del pubblico erano discrete, appena Mahmood si toglie la giacca vengo investita da un’onda d’urto causata dalle urla. Ok, il ragazzo piace, si è capito.

Il palco

Un palco minimal, senza fronzoli, una serie di led in alto ed uno schermo verticale su cui vengono proiettati dei visual fatti di riprese dall’alto di paesaggi. I coristi in fondo (purtroppo), e la band sparpagliata sul grande palco. Forse un po’ dispersivo ma è vero che l’unico protagonista su quel palco è solo lui, Mahmood. Il resto quasi scompare davanti a quella figura perfettamente centrale sul palco che canta, balla e sorride a tutti quanti.

Con “Barrio” la platea si trasforma in una discoteca e ballano tutti, anche quelli in ultima fila per conto proprio.

Regali che volano

Qualche minuto dedicato ai fan che lanciano a Mahmood regali e magliette, la gratitudine del cantante è palese e ne approfitta per ringraziarli e leggere alcuni dei cartelli delle prime file. Un cartello è dedicato alla madre Anna e quando viene letto il pubblico parte con un lungo applauso.

È una parentesi, questa, molto sentita e credo voluta da Mahmood e per un attimo regala quell’intimità da concerto nei piccoli club.

Con “Rapide” e “Brividi” si raggiunge il momento credo più emozionante della serata. Con Brividi è il pubblico che canta la parte destinata a Blanco e riprodotta in base ed è questa interazione Mahmood-Pubblico che non fa rimpiangere l’assenza del compagno di canzone.

Tra brani tutti da ballare (e ballati dallo stesso Mahmood) e quelli più soft, si raggiunge la fine del concerto con “Soldi”. Il pubblico credo potrebbe andare avanti qualche altra ora.

Artista: Mahmood | Fotografo: Enrico Dal Boni | Data: 25 maggio 2022 | Venue: Gran Teatro Geox | Città: Padova
Considerazioni sparse

È stato un bel concerto a cui però, forse, è mancato qualcosa di non ben definibile. Forse la scenografia era troppo poco presente per un palco di queste dimensioni, forse le luci erano troppo neutre o forse mancava quella chimica speciale tra cantante e musicisti.

La certezza è che i centinaia di fan accorsi da tutto il Veneto siano rimasti totalmente soddisfatti dalla serata e che avranno ballato come mai prima.

A cura di
Anna Bechis
foto di
Enrico Dal Boni

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Intervista agli NDM: che coraggio!
LEGGI ANCHE – “Tu Sagittario”, il nuovo singolo di Sebastiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.