Mazzini presenta “Un sacco di ricordi” e di novità

Per Riccardo Mazzini sono trascorsi due anni intensi dall’esordio con “Coppia” a novembre 2020. Il cantautore che “dà del tu” oggi ci presenta il nuovo singolo

Il 2 novembre 2020 pubblicavamo su The Soundcheck la video anteprima di “Coppia” il singolo d’esordio di Mazzini. Da allora ci sono stati dei cambiamenti nella carriera di Riccardo, ma un aspetto è rimasto costante negli anni: il suo descrivere la quotidianità in maniera personale. Una sincerità che lo avvicina all’ascoltatore che ritrova nei suoi testi una quotidianità comune a tanti, fatta di amori disordinati, storie tra amici, e voglia di fare e non fermarsi mai.

E lui non l’ha mai fatto in questi due anni, infatti dopo la collaborazione con Romolo Dischi nel 2020, lo scorso anno firma con Maionese Project di Matilde Dischi con la quale pubblica il 7 ottobre il nuovo singolo “Fuorisede“. Il 7 Gennaio 2022 esce la nuova canzone “Tutta la mattina“. Entrambe registrate presso lo Studionero di Roma con la produttrice Marta Venturini. Questo incontro fortemente voluto da Riccardo si è rivelato fortunato per il cantautore, ricordiamo che la Venturini ha prodotto Calcutta, Galeffi, Paola Turci, Emma Marrone, Viito e tanti altri.

Oggi vi presentiamo il nuovo singolo “Un sacco di ricordi” pubblicato l’8 aprile in cui racconta di un sogno che ha provocato al risveglio “nostalgia ripensando alle persone a cui hai voluto bene ma con le quali hai commesso degli errori, che purtroppo riesci a riparare solo in un mondo immaginario”, com’è quello dei sogni. Un brano dal sound pop e mood malinconico, ma con la speranza che i sogni possano offrire “uno spunto di riflessione per provare a non ripetere errori già commessi e a non lasciarti sfuggire occasioni“.

Abbiamo rincontrato Mazzini per farci raccontare come ha trascorso questi ultimi due anni e le novità circa sua giovane carriera.

Ciao Riccardo, bentrovato su Posta Indipendente! Come va? Dai tempi di “Coppia”, il tuo percorso musicale è proseguito spedito. Ti va di raccontarci qualcosa su questi due anni?

Ciao e grazie dell’accoglienza, è appena uscita la mia ultima canzone, quindi sono contento! Questi due anni sono stati molto intensi a livello di registrazioni in studio e di scrittura. Ho lavorato in maniera costante pubblicando diversi singoli e sono passato all’etichetta Maionese Project di Matilde Dischi. Fortunatamente dall’uscita di “Coppia” la musica mi ha impegnato molto.

L’incontro con la produttrice Marta Venturini è tra le novità del tuo percorso, come si è realizzato?

È un incontro di cui sono molto felice, le ho inviato direttamente dei miei provini chiedendole una collaborazione per produrli e lei ha accettato. Marta è un’istituzione nel mondo indie pop e mi ha fatto molto piacere ricevere la sua disponibilità a lavorare con me.

Hai appena pubblicato “Un sacco di ricordi”, un brano nostalgico-malinconico tra sogno e realtà. Dici che i sogni possono insegnarci qualcosa circa la vita reale?

Se mentre dormi appaiono eventi del tuo passato, probabilmente i sogni possono mostrarti in modo sincero ciò che veramente ti ha toccato nel profondo. Se li prendi in maniera positiva puoi costruirci uno spunto di riflessione per provare a non ripetere errori già commessi e a non lasciarti sfuggire occasioni.

“Un sacco di ricordi” – Cover
Pensi che la musica possa aiutare a superare i rimpianti o a farci perdonare qualche mancanza?

Sicuramente, tantissime volte la musica è la mia “ancora di salvezza” e l’amica vera che sa come consolarmi.

Ascolta qui “Un sacco di ricordi”!
A proposito di mancanze, per chi fa musica e per chi l’ascolta, i concerti stanno finalmente tornando, dove e quando potremo ascoltare live le tue canzoni?

Esatto, proprio ieri sono tornato a un concerto come spettatore, bellissimo! Conto anche io di cogliere ogni occasione possibile per stare sul palco questa estate. Sto programmando e ogni volta che ci saranno aggiornamenti a riguardo li comunicherò sui miei canali social.

In “Un sacco di ricordi” parli di un film, ce ne consigli uno? Buona musica da Posta Indipendente!

Suggerisco “Alfie” con protagonista Jude Law, dietro un’apparente leggerezza c’è un significato profondo e malinconico. Un saluto a voi!

a cura di
Mariangela Cuscito

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – I Touristi: il chissenefrega contro l’insoddisfazione di “Mantra”
LEGGI ANCHE – Ario De Pompeis e Lorena Bartoli raccontano l’amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.