Venditti e De Gregori finalmente assieme sul palco

Venditti e De Gregori assieme sul palco per l’imperdibile data, la prima, il 18 giugno allo Stadio Olimpico di Roma e a seguire altre date, sempre all’aperto

Venditti e De Gregori. Ancora oggi gli artisti hanno voglia di cantare, suonare e di ripercorrere le loro carriere salendo sul palco. Un atteggiamento, questo, che vuole abbracciare il pubblico in una prima data, il 18 giugno a Roma, a cui seguiranno altre che a loro modo saranno comunque uniche. Due carriere iniziate assieme ma che parallele lungo l’arco della vita, non si sono mai discostate troppo tanto da essere poi incompatibili.

Si parte appunto con Roma per toccare poi durante i mesi di luglio e agosto tutta la nostra penisola e le isole.

Due giganti della musica italiana che hanno davvero tanto da dire e che ancora ci insegnano che l’arte può salvare la vita e l’anima.

Cosa vi ha convinto a mettervi assieme in questa data?

De Gregori: L’idea di cantare assieme è sempre stata presente, anche quando eravamo giovani. Le nostre carriere sono sempre state diverse anche per stili e repertorio ma ci siamo sempre sentiti e abbiamo sempre parlato di fare qualcosa assieme. Abbiamo anche fatto un tour assieme in Ungheria e ci era piaciuto tantissimo.

Venditti: siamo stati sempre visti come antagonisti anche dai fan ma questo antagonismo è sempre stato piacevole, sempre felici per i successi dell’altro. Ora, con questo evento, sarà un Venditti e De Gregori compiuto, dopo che ognuno di noi ha fatto la propria strada. Queste strade parallele sono confluite in maniera naturale e questa data assieme è proprio un qualcosa che si doveva compiere.

Quando è stato il momento in cui avete deciso?

De Gregori: è stato un giorno durante un pranzo assieme a Roma. All’inizio è stata una cosa poco strutturata ma sapevamo che alle persone sarebbe piaciuto molto questo Crossover strano ma che alla fine sarebbe stato completo. Abbiamo lanciato una monetina per aria e abbiamo deciso anche

Per organizzare il tutto quanto ci avete messo e cosa poi succederà dopo il concerto?

De Gregori: il repertorio, dato che avremo una band unica con tutti i nostri musicisti è stata anche quella una scelta molto naturale. Antonello ha il basso e batteria della sua band, nel mio caso quindi ho portato un chitarrista e un pianista.

Venditti: potranno poi anche in corso d’opera esserci anche dei cambiamenti, è un po’ tutto fluido e passibile di cambiamenti. I musicisti vanno molto d’accordo, sono molto compatibili.

Pensate di fare qualcosa contro la guerra?

De Gregori: gli artisti devono scrivere qualcosa prima del disastro, prevedendolo e non durante l’accadimento perché il rischio che venga fuori un brutto lavoro è altissimo. Abbiamo seguito le notizie, abbiamo visto paura e smarrimento negli occhi di tutti e ci dispiace molto che questa conferenza debba avvenire in un momento come questo. Ma mi chiedo, cosa dovrebbe fare il mondo della musica in questo momento?

Venditti: La verità è nell’arte, il concerto deve essere bello e non per forza per qualcosa, qualcosa di posticcio e sono le canzoni che devono parlare di pace. Ce ne sono diverse di De Gregori che trattano della pace senza retorica. Serve la competenza sulle cose e i musicisti non ne hanno sempre la competenza di poter fare qualcosa di strutturato.

Quante canzoni vi siete imposti di mettere e come le avete scelte?

Venditti: noi stiamo diventando duo adesso e il nostro atteggiamento è quello di cantare assieme. Come se le canzoni diventassero improvvisamente di tutti e due come se la proprietà della canzone stessa passasse in secondo piano.

Dopo lo show del 18 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, queste le date del tour estivo di VENDITTI & DE GREGORI, prodotto e organizzato da Friends & Partners: 

7 luglio – FERRARA – Piazza Trento Trieste (Summer Festival)

10 luglio – LUCCA – Piazza Napoleone (Summer Festival

12 luglio – PALMANOVA (UD) – Piazza Grande (Estate di Stelle)

14 luglio – MAROSTICA (VI) – Piazza Castello (Summer Festival

16 luglio – CATTOLICA – Arena della Regina  

18 luglio – TREVISO – Arena della Marca 

19 agosto – FASANO (BR) – Piazza Ciaia  

21 agosto – LECCE – Pala Live (Oversound Festival

23 agosto – ROCCELLA JONICA (RC) – Teatro al Castello (Summer Festival

27 agosto – TAORMINA (ME) – Teatro Antico  28 agosto – TAORMINA (ME) – Teatro Antico

a cura di
Sara Alice Ceccarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.