Penso, il singolo d’esordio del cantante Sentiero

Disponibile dal 4 febbraio il singolo d’esordio “Penso” per EnZoneRecords

Il brano

Penso è il brano che segna il debutto discografico di Sentiero, giovane cantante di Tivoli (RM), sotto l’etichetta indipendente EnZoneRecords.

Penso è un brano scritto con parole semplici e schiette dalle tematiche profonde: la solitudine giovanile anche in mezzo a tanti, il coraggio di mettersi in gioco, la forza dei giovani di ricominciare da soli con la consapevolezza che il meglio debba ancora arrivare. 

La produzione a cura di Peppe Barbera per EnZoneRecords si caratterizza in un sound hip hop, con suoni eterei e un chiaro richiamo al pop americano in stile The Weeknd e Zyan. Un sound universale per sentimenti universali.

Penso sia un brano che nasce dal buio. Può un diciottenne vedere solo nero? La risposta è sì. La musica e l’amore rappresentano la luce in fondo al tunnel

Sentiero

Ad ispirare l’artista è stato un periodo di black out vissuto inizialmente in solitudine e superato con l’aiuto di una ragazza e della musica: il buio lascia così spazio ad una tenue luce che illumina il cammino. 

Il tutto viene accentuato dal videoclip ufficiale a cura di David Sassi, dove il girato va a rappresentare la solitudine, la piccolezza dell’essere umano rispetto alla grandiosità del creato con l’acqua come simbolo di purificazione di se stessi. 

Penso è stata prodotta, registrata, mixata da Giuseppe Barbera presso lo studio Eyeandear dell’etichetta EnZoneRecords di Fiumedinisi (ME), master a cura di Alex Balzama presso Swiftaudiomastering di Londra ed è disponibile in streaming e download online dal 4 febbraio, con videoclip ufficiale su YouTube.

Biografia

Sentiero, nome d’arte di Alessio De Francesco, è un giovane cantautore classe 2001 di Tivoli (RM)

Oltre al lavoro nell’azienda di famiglia coltiva la sua grande passione per la musica, da sempre la sua arma contro le avversità della vita. 

Fin da adolescente lo rende più maturo, più sicuro: è la terapia che gli tira su il morale ed è questa passione che trasmette con le sue canzoni che diventano racconti di vita vissuta e di emozioni altrimenti non condivisibili.

L’incontro fondamentale con il produttore siciliano Giuseppe Barbera, manager di EnZoneRecords, ha contribuito a dare il via alla sua carriera artistica: Peppe ha saputo cogliere le molte contraddizioni caratteriali dell’autore, soddisfacendo con la sua produzione il desiderio di staccarsi dalle mode italiane musicali del momento e riferirsi ad una musica di respiro internazionale.

Il duo è perfettamente complementare e questa armonia si riflette nella scrittura e nell’ascolto dei brani.

Nel 2022 debutta con il primo singolo Penso, pubblicato per EnZoneRecords.

Amo trasmettere tramite le mie canzoni ciò che provo per permettere all’ascoltatore di rispecchiarsi in ciò che ascolta. La musica è la mia terapia: se sono giù di morale prendo cuffiette e penna ed è solo così che riesco a tirarmi su. A seconda delle mie emozioni scrivo le mie canzoni: di solito il tema principale che tratto nei miei testi lo ricerco nella vita e negli ostacoli che ci mette avanti facendoci star male, senza permetterci di pensare invece a quanto possiamo essere forti noi, anche soli e senza alcun aiuto.

Sentiero
Testo di Penso

Stavo bene punto e basta credevo di esser pazzo
Il mondo mi ha tradito, dove posso andare adesso?
Volevo solo stare seduto a coccolare le mie convinzioni che mi hanno fatto male.
Cosa posso fare?  Chi mi vuol sentire? 
Dove posso andare? Chi mi vuol parlare ?
Penso, non ha proprio un senso stare fermo come un sasso,
Davanti a tutto questo.

Mi sono pianto addosso per colpa di altra gente,
Ma poi con te il dolore è diventato niente,
Spingimi dentro il mare ma aiutami per favore 
Per colpa del dolore neanche so nuotare

Ricordo solamente quei “tu non sei niente” 
E ora sono io che vi dico da innocente, 
Vi dico da innocente, non posso farci niente!

Penso, non ha proprio un senso stare fermo come un sasso
Davanti a tutto questo
Penso non ha proprio un senso stare fermo come un sasso
Davanti a tutto questo
Sono stato matto gran parte delle volte,
ti giuro non ero io quello lì.

Ora che mi ascolti in questa canzone fammi stare bene 
Sento ancora il tuo sangue nelle vene… e allora?
Il senso sei tu, il senso sei tu
E il senso, ora che lo sto capendo, io sto pensando
Che tutto questo ha un senso
Che tutto questo ha un senso

Crediti

Testo e musica di Sentiero.
Produzione artistica, arrangiamento, registrazione e mix a cura di Giuseppe Barbera presso Studioeyeandear di Fiumedinisi (ME).
Tutti gli strumenti sono suonati da Giuseppe Barbera
Master a cura di Alex Balzama presso Swift Audio Mastering di Londra
Etichetta: EnZoneRecords di Giuseppe Barbera.

Artwork: © David Sassi
Foto: © David Sassi
Videoclip: David Sassi
Ufficio stampa: Luca Sammartino per 0371 Music Press

Instagram: https://www.instagram.com/sentiero_officialpage/ 
Facebook: https://www.facebook.com/TuttoQuestoHaUnSenso/ 
Spotify: https://open.spotify.com/artist/05SotImLjLayD1zsyz7G5w

A cura di
Redazione

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE –Il monito di Saera in “TU SEI”
LEGGI ANCHE –Efferre pubblica il nuovo singolo “Pezzi di un puzzle”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.