Behrto e tutto “quello che non sai”

E’ uscito il 19 gennaio “Quello che non sai”, il secondo singolo di BEHRTO. Il cantautore livornese ha presentato al mondo la sua prima canzone d’amore. Un brano delicato e leggero dove l’autore si confessa e confessa questo suo amore ormai lontano e ormai finito.

behrto
Behrto e il suo secondo singolo

“Quello che non sai” è il nuovo singolo di BEHRTO, un brano che sicuramente piacerà ai ragazzi degli anni ’90 perché le influenze pop di quel periodo si sentono forte. Se le strofe si possono inserire nel contesto indie pop attuale, nel ritornello sembra proprio di sentire il cantante degli 883. Sì, stiamo parlando di Max Pezzali. Il tratto di BEHRTO si confonde con lo stile del grande Pezzali. Apprezzabile, ma a tratti poco originale.

Il cantautore ha un grande potenziale e una penna interessante, ma deve ancora tirar fuori il proprio sound. Quel sound che quando lo ascolti non puoi far altro che dire “Questo è BEHRTO”.

Quello che non sai è la mia prima canzone d’amore. Parla di un sentimento leggero e remoto che di tanto in tanto ritorna nella mente come se riemergesse dal mare e riscalda nel profondo come se scoppiasse il Sole“, così BEHRTO descrive il suo nuovo brano.

ASCOLTA SU SPOTIFY

https://www.instagram.com/https://www.instagram.com/behrto/

Biografia:

BEHRTO è Matteo Ceccarini, cantautore livornese che sente il bisogno di raccontare se stesso e gli altri nelle proprie opere posizionando sempre al centro l’autenticità.

Nel lontano 2008 trova in cantina una vecchia chitarra e comincia il suo percorso. Fin da subito ha iniziato a creare canzoni originali sulla scia del punk anni 80/90.Dopo qualche tempo fonderà il suo primo progetto ovvero la band Baryonyx con cui suonerà per più di dieci anni alternando concerti in tutta Italia, apparizioni in radio, giornali e tv.

La band subirà molti cambiamenti di lineup e di genere passando dal punk stile Green Day, al rock melodico fino ad arrivare nel 2018 all’indie pop italiano. Nel 2018 abbracciano il nuovo pop italiano dando alla luce sette canzoni che contano migliaia di ascolti su Spotify.

Nel 2020 Matteo cala una veste più intimista sui suoi nuovi testi e così decide di intraprendere un progetto personale parallelo alla band chiamandosi BEHRTO. Il nome BEHRTO comunque è dedicato a suo nonno Umberto ovvero la persona più forte che lui abbia mai conosciuto.

Nonno era adorato da tutti ha sempre addomesticato la sua vita. Dopo la dipartita di nonna scelse di spegnersi volontariamente vincendo anche sulla morte.

Nel 2021 BEHRTO inizia la collaborazione con “Vaniglia Dischi” e pubblica la sua prima canzone “Cazzo volete”. Il 2022 si apre con il suo secondo brano “Quello che non sai” pubblicato il 19 gennaio.

a cura di
Redazione

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHE – “Canzoni da museo”: il progetto artistico di Roberta Giallo che unisce poesia e musica
LEGGI ANCHE – Da Stranger Things a “Noir”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.