Il Mago Annoiato: un universo di musica

Il “Mago Annoiato” è un progetto tutto toscano, sperimentale e potenzialmente pericoloso che assume la forma di un trio. Tre ragazzi Edoardo Cordella il cantante, Bernardo Sacconi al basso e Andre Ciccio alla batteria, pieni di energia ed amanti del palco live. Un’idea nata dal frontman Edoardo Cordella cantautore mugellano che spazia nei testi da allegre ballate come “Emargina l’astemio” a canzoni più profonde dai tratti sperimentali e dai molteplici livelli di lettura. Un musicista particolare che ama sperimentare portando sul palco strumenti come la sigar box, ma che ora ha deciso di cambiare registro. Buttandosi a pieno in un progetto musicale collettivo, una scatenata band per l’appunto.

La loro ricerca musicale prova a rispondere a domande fondamentali come ad esempio, “è possibile suonare lo spazio e il tempo?” “Che suono ha il vuoto esistenziale di un venerdì sera?” oppure, “Perché non ho dato retta a mia madre e ora mi ritrovo a suonare un vecchio orologio a muro?

il mago annoiato

È recentemente uscito il loro primo album “Ci Suono Sopra”, l’intenzione è quella di delineare un manifesto che si batte contro i “Na-na-na”, gli “Who-wo-wo” e gli assoli di chitarra ripetitivi, cercando di dimenticare la sua precedente vita di cantautore solista che andava trascinandosi dal 2017 nei peggiori pub di Italia, girando principalmente le regione del centro, armato di chitarra classica, cinismo e una voce profonda. Il singolo di lancio dell’album “Vai” è disponibile su Youtube.

In questo momento il giovane trio fiorentino sta cercando di portare avanti il tour. Con alle proprie spalle quasi cento date, sono degli amanti del palco, sul quale portano solamente testi italiani. Lo spettacolo nelle loro esibizioni è assicurato. Ad un loro live vedrete cose a dir poco bizzarre. Vi è mai capitato di assistere ad un live in cui veniva suonato un orologio o una vanga? Se la vostra risposta è no, vedere “Il Mago Annoiato” è l’occasione di rimediare.

a cura di
Francesca Calzà

Seguici anche su Instragram!
Leggi anche – Christian Draghi ci racconta “Quelli Furbi”, il suo nuovo singolo
Leggi anche – Fermata “Porta Vescovo” per Problemidifase

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.