The Tangram – uno degli ultimi talenti del 2021

Cosmic Fruits è l’album d’esordio dei The Tangram. Questo album è una parte di loro, è una raccolta di storie individuali e collettive, alcune rappresentative altre solo immaginate, tutte racchiuse nel mondo fantastico dell’arte e della scoperta… quello delle “canzoni”.

I The Tangram nascono in Abruzzo nel 2016, la loro introspezione lirica si unisce alla loro estroversione musicale creando un connubio unico di suoni e parole, in un ambiente spaziale e fruttato; anche se il loro sguardo è rivolto costantemente al futuro, la loro musica affonda le proprie radici nella Groove Music passando dal Soul al Funk.
Nel 2020 entrano a far parte del roster di Radar Concerti affiancati dal management di Giorgio Riccitelli ed attraverso la Irma Records e Radar label & mgmt rilasciano Awesome, Why, Magical, Crazy e Feel i singoli (accompagnati dal loro rispettivo video) che hanno anticipato l’uscita del primo album Cosmic Fruits. Brani che, nel 2021, hanno portato live in un tour estivo che li ha visti protagonisti sui palchi delle principali città italiane. Nell’autunno dello stesso anno partecipano a X Factor arrivando fino ai Bootcamp della trasmissione di Sky

The Tangram
Cosmic fruit

Cosmic Fruit é uscito il 19 novembre 2021 ed é il primo album dei The Tangram.

Tutte le canzoni sono scritte ed eseguite da Emanuele Carulli, Elias Caruso, Francesco Fatale e Valerio Pompei mentre Mattia Carozza ha arrangiato e suonato il sassofono su Supreme e Change. Mario D’Alfonso ha suonato il sassofono su Why, Crazy e Feel. I cori sono eseguiti da Claudia Ferrara in Morning Star e Someone Else.
Prodotto e mixato da Valerio Pompei, ad eccezione di Awesome di Francesco Fatale, la Masterizzazione é curata da Giovanni Versari nello Studio La Maestà.
Artwork: Dott. Pira.
Management: Giorgio Riccitelli.

Quando abbiamo iniziato avevamo le idee piuttosto chiare ma l’emotività artistica ci ha reso a volte insicuri; durante questi anni abbiamo rimesso in gioco tutto per cercare di creare un “qualcosa” che ci rendesse fieri e che potesse trasmettere emozioni sincere a chi lo avrebbe ascoltato. Finalmente questo momento è arrivato e tutti possono assaporare i nostri frutti cosmici.

The Tangram
TRACK BY TRACK a cura di The Tangram

1. Why
Un brano dal groove incalzante in cui l’incursione del sax ci rimanda al sapore tipico delle produzioni soul e r’n’b d’oltreoceano, mentre il testo ci regala un messaggio di riflessione e di positività: “Tante volte capita di chiederci se questo mondo fa per noi, capita di alienarsi dalla realtà che ci circonda, soprattutto nei traumi, in questa canzone la nostra comunicazione positiva è diretta verso l’esterno piuttosto che verso l’interno, diciamo a chi è in ascolto di credere in ciò che fa e di farlo, con leggerezza“.

2. Magical
Vi è mai capitato d’incontrare quella persona che in qualche modo vi ha cambiato o alterato la percezione della giornata, della serata, o l’intera vita? Allora saprete sicuramente anche cosa significherebbe perderla…Per noi “Magical” rappresenta quella sensazione.

3. Electric Girl
Quella persona che con uno sguardo, con un gesto o con una parola fa sì che la nostra fantasia si spinga oltre i limiti immaginabili e ci porti in uno scenario completamente diverso, fatto di luci stroboscopiche.

4. Crazy
Un brano in cui “...tra amore e follia, illusioni e visioni. È come seguire una strada ad occhi chiusi“.

5. Awesome
La genesi di questo personaggio, il protagonista del video che accompagna Awesome, è un po’ come la genesi di tutti noi: quelli che inseguono un sogno, in attesa del loro momento di rivalsa.

6. Call
La chiamata è stata scritta nel momento in cui si voleva parlare la lingua comune nei nostri tempi: l’attesa, il peso delle responsabilità, una chiamata che tarda ad arrivare ma sappiamo che è per noi.

7. Real People
Il “daimon” è una forza amica che, secondo i Greci, ti parla e con un linguaggio magico, seguire il proprio daimon significa seguire le proprie propensioni in giusta misura. Quindi riconoscere il proprio talento e valorizzarlo.

8. Supreme
La dedizione totale è l’amore negli occhi di chi guarda l’oggetto del proprio desiderio assoluto.

9. Feel
Feel sta a rappresentare per noi, la libertà e la possibilità di decidere chi si vuole essere senza filtri e in completa onestà.

10. Change
Il cambiamento in corsa è sempre dietro l’angolo, delle volte voluto delle volte indotto, Change né è l’esemplificazione, una canzone composta da due canzoni.

11. Back
Il confine fra piacere e sofferenza lo stabiliamo noi, quanto è importante farsi male per stare bene?

12. Morning Star
Il ciclo vitale è quello di nascita crescita e morte e così sono le relazioni, qui siamo nel picco di quello che è l’amore, secondo noi.

13. Somebody Else
Il tradimento o l’interesse per qualcosa di diverso fanno parte della nostra quotidianità. Soprattutto quando certe condizioni si verificano, ad esempio una ricchezza inaspettata o il raggiungimento di una certa fama.

14. Blue Shadows
Stare sdraiati, con le onde del mare che ci attraversano, ci sommergono, ci annegano e poi ci riportano a galla.

15. Bliss
Il risultato di una ubriacatura con la nostra persona preferita può portare a litigi ed a separazioni inaspettate o a grandi amori

Spotify
Ciao ragazzi, benvenuti su Posta Indipendente! Avete partecipato a X Factor nel 2021, questo percorso ha cambiato la vostra visione della musica?

Ciao Posta Indipendente, l’ha radicata ancora di più nelle modalità che piacciono a noi, non quelle televisive e soggette a narrazione. Per certi aspetti il mondo televisivo è molto interessante, per altri meno.  Tutto sommato è stata un’esperienza stimolante. 

Il vostro album d’esordio “Cosmic Fruits” comprende 15 canzoni, c’é una traccia a cui siete legati maggiormente?

Scegliere collettivamente un brano preferito è impossibile, ognuno di noi è legato maggiormente a brani differenti per molteplici motivi, di conseguenza ci sarebbero (almeno) quattro brani preferiti.

Vi siete ispirati a dei personaggi particolari per il processo creativo dietro alla vostra raccolta?

Osserviamo gli artisti più longevi e quelli contemporanei con gli stessi occhi curiosi, raccogliamo le sfumature che li caratterizzano, poi l’ispirazione non passa solo attraverso i personaggi ma anche e soprattutto attraverso la vita stessa e le situazioni che si verificano, da un quadro, da un film, da un libro da una persona stesa per terra a piangere, ad una che sta nel buio da sola ad una che salta felice e balla, nel nostro disco abbiamo cercato di unire passato e futuro. Un disco retrofuture, un mondo nostro, dove tutti possono entrare ed ascoltare, se vogliono.

L’album non comprende nessun featuring, come mai questa scelta? 

I featuring che ci ispirano sono quelle che derivano dalla stima artistica, semplicemente non è capitato. Ma non è detto che non succeda in futuro, anzi abbiamo già in mente alcuni musicisti con cui ci piacerebbe collaborare. 

Com’é stato fare il tour estivo, visto la situazione del COVID, vi siete sentiti pienamente soddisfatti o cambiereste qualcosa?

Il tour estivo è stato bellissimo e complesso, realizzarlo è stato come raggiungere un obiettivo impossibile vista la situazione sanitaria, per questo dobbiamo ringraziare il nostro team e tutti gli staff incontrati e con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare, sempre disponibili ed animati da una voglia di rinascita.

The Tangram

Segui i The Tangram su:
Spotify
Instagram

A cura di
Jacopo Somma

Seguici anche su Instagram
LEGGI ANCHE – Decrow e la sua “Summer Rain”
LEGGI ANCHE – Anna e L’appartamento: un disco da cantare sotto la doccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.