Flavio Zen canta “Kotodama”

Il 19 novembre è uscito “Kotodama”, il nuovo singolo di Flavio Zen. Abbiamo parlato di questo artista qualche settimana fa. Ci aveva conquistato con la sua parlantina e il suo precedente singolo “Sotto la mia pelle”. L’artista ha questa capacità di emozionare con ogni brano e “Kotodama” ne è un ulteriore conferma.

Kotodama – Flavio Zen

Rime incalzanti, richiami al mondo cinematografico e della cultura giapponese. Tutto questo è “Kotodama”, un brano che racconta di un ragazzo che non si vuole arrendere che mette da parte la propria apatia per riconquistarsi la libertà e la propria vita.

Flavio Zen è riuscito a trovare un buon punto di incontro tra il rap e il pop, in questo modo sta uscendo un po’ dalla sua nicchia senza comunque deludere i followers. La sua musica è d’impatto. Non sta andando contro se stesso o quello che era, semplicemente sperimenta, cambia e si evolve. Il nuovo stile di Flavio ci piace molto. Non tutti capiranno le sue citazioni all’interno del brano, ma tutti si lasceranno coinvolgere dal suo beat.

Kotodama è uno dei brani in cui ho sperimentato di più a livello di flow, cambiando spesso metriche e stili passando dal rap più classico a varie forme di cantato. Per deformazione professionale, purtroppo, è raro che qualcosa mi sorprendi per cui riesco a godere della musica solo quando ci sono variazioni inaspettate, secondo me fare un bel brano è più facile che fare un brano che non annoi, e io non voglio annoiare, voglio dare un punto di riflessione ma anche far muovere la testa, per me la musica è questo”.

Oltre ad un sound interessante, “Kotodama” ha un testo che non passa indifferente. Questo brano parla di come, a volte, bisogna lasciarsi alle spalle vecchie abitudini in modo da cambiare mindset per passare all’azione, non importa cosa o come, spesso è importante fare, restare in movimento e aggiustare il tiro man mano che si procede.

ASCOLTA SU SPOTIFY

https://www.instagram.com/flaviozen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.