UNO.NESSUNO, fuori il nuovo singolo “Amami”

Disponibile da venerdì 22 ottobre, “AMAMI”, il nuovo singolo di UNO.NESSUNO, contenuto nell’album “Allucinazioni” già presente su tutte le piattaforme di streaming.

AMAMI: è questo è il titolo della nuova release di UNO.NESSUNO, non esattamente una canzone d’amore, ma un brano scritto, composto e cantato per l’amore.

Ascolta “Amami” su Spotify

Sulla genesi del pezzo l’artista racconta:

“Amami” è un brano nato prima in strofa. Un’esperienza in cui la musica mi trascinava, le parole nascevano spontaneamente guidando la mia penna. In quel periodo – era il 2017 – incontrai Giulio Rapetti Mogol. Gli feci ascoltare il brano e lui mi disse, indispettito: “E’ bello, ma ci vuole un inciso. Lavoraci!”. Detto da lui diventò un ordine perentorio, e poi una canzone

UNO.NESSUNO

Il videoclip ufficiale di “Amami” è composto da una sequenza di immagini che vuol essere celebrativa, ideata proprio al fine di esaltare l’amore in tutte le sue forme e nella sua intrinseca capacità di renderci liberi.

Chi è Uno.Nessuno?

Uno.Nessuno è un alter-ego. Nato dopo un’attenta ricerca interiore dell’artista sulla volontà di non apparire direttamente ma trasmettere delle emozioni. Ha cominciato a suonare all’età di 8 anni, prima la chitarra, poi il pianoforte la batteria finché poi creò, a 13 anni, il primo gruppo rock.

A 13 anni ha cominciato a scrivere musica per I suoi gruppi, a 14 un primo demo, a 16 un demo pubblicato. Negli anni ‘90 realizza un primo studio di registrazione e prove in cui incontra tutti gli artisti della Ciclope records: Consoli, Venuti, Agostino, Marangolo, che poi diventerà suo fraterno amico e batterista immancabile in tutti i  progetti musicali.

Nel 1993 conosce Toni Carbone, noto produttore con cui nasce un’amicizia ritrovata dopo anni. Nel 2016 costituiscono insieme un’etichetta indipendente, “La T-Lab revolution”, con l’intento di produrre ciò che gli piace senza influenze commerciali.

Da qui la decisione di creare un alter-ego UNO.NESSUNO. Estremamente ermetico, introverso, cerca nel non apparire la libertà di trasmettere ciò che sente, senza alcun vincolo di appartenenza musicale. Nel 2017 un incontro casuale con Mogol al CET apre le porte ad un progetto che rimane chiuso nel cassetto; da quegli incontri nascono molte canzoni dell’album ALLUCINAZIONI, il quale verrà terminato dall’artista in modo autonomo dopo la separazione con il maestro.

Segui Uno.Nessuno sui social

Facebook
Instagram

a cura di
Redazione

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – L’esordio di SISTO con “GRAND HOTEL”
LEGGI ANCHE – Arriva la Serie A di Guzzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.