Ariannah ci racconta come ha ritrovato la speranza

Hope” è il grido di speranza della cantautrice Ariannah, fuori dal 14 maggio, ma non solo: il singolo è anche il brano d’esordio di Arianna D’Angelo, un brano questo che diventa la narrazione autobiografica di un momento in cui continuare a sperare in qualcosa sembra essere diventato impossibile.

Ariannah col suo singolo ci ricorda che tutto questo è ancora possibile, grazie alla musica e alla voglia di credere ancora nelle persone e nel tempo. Noi l’abbiamo intervistata per chiederle di raccontarci direttamente il suo lavoro.

Ciao Ariannah benvenuta! Il 14 maggio pubblichi il tuo singolo d’esordio “Hope”, ti va di raccontarcelo?

Scrivere “Hope” è stata la mia rinascita. La canzone nasce dalla situazione attuale che stiamo vivendo, questo sentimento è cresciuto quando in ogni storia che leggevo la speranza sembrava quasi essere la protagonista. Il messaggio che voglio trasmettere con “Hope” è di non smettere mai di sperare, perché per quanto triste può apparire un momento, con la speranza si può trovare la forza di combattere e cambiare nel nostro piccolo le cose che non ci piacciono.

C’è qualcosa in cui hai ancora speranza e qualcosa in cui l’hai del tutto perduta?

Spero di realizzare i miei sogni, di aiutare con la mia musica le persone che stanno vivendo un periodo difficile. Non ho mai perso del tutto la speranza in qualcosa, credo che in ogni caso il destino ce lo costruiamo giorno dopo giorno. 

Da cosa nasce l’esigenza di scrivere e cantare in inglese?

Mi sono avvicinata alla scrittura in inglese grazie alla musica dance/house e trance. Durante la creazione di “Hope” mi sentivo di riuscire a trasmettere meglio il messaggio con l’inglese rispetto l’italiano. In più essendo l’indie/folk un genere poco conosciuto in Italia, ho pensato di iniziare con un singolo in inglese per far capire al pubblico la mia mission. 

Le sonorità di “Hope” ricordano molto quelle dell’indie folk americano: chi sono gli artisti ai quali ti ispiri maggiormente?

Taylor Swift è la mia fonte di ispirazione, ma amo moltissimo anche: Avril Lavigne, Foo Fighters, Pink Floyd, Led Zeppelin, Elisa.

Ci sarà anche un video ad accompagnare il tuo singolo?

Sì, molto presto uscirà il videoclip ufficiale di “Hope”.

a cura di
Ilaria Rapa

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE- Ecco perché le notti bianche ci piacciono così tanto
LEGGI ANCHE- SPILLA 2021: La Quattordicesima edizione del festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.