Dopo la morte di Michele Merlo, i genitori chiedono risposte

I genitori di Michele Merlo, prematuramente scomparso la sera del 6 giugno scorso, hanno ritenuto opportuno rivolgersi alla Magistratura. Le indagini richieste riguarderebbero il verificare se vi siano stati errori e/o omissioni antecedenti al ricovero all’Opedale Maggiore di Bologna.

Infatti, come si può evincere dalle Agenzie di Stampa, l’ Ausl di Bologna ha richiesto un’ indagine interna. Lo scopo è quello di fare chiarezza su quanto successo nei giorni precedenti al ricovero presso il Reparto di Rianimazione.

Assistiti dai propri consulenti e legali, i genitori procederanno in mattinata a depositare la formale denuncia. Denuncia necessaria per chiedere l’avvio delle procedure di sequestro della salma e delle cartelle cliniche. 

Domenico e Katia, padre e madre di Michele intendono ringraziare tutto il personale medico, paramedico e i dirigenti del Reparto Rianimazione dell’Ospedale di Bologna. Sono riconoscenti per la professionalità e umanità dimostrata nelle terribili ore che hanno preceduto la morte del figlio. 

Approfittano di questo comunicato anche per informare che la data delle esequie verrà comunicata solo dopo che l’autorità giudiziaria avrà deciso quali azioni intraprendere.

Chi è Michele

Michele Merlo è nato il 1 Marzo del 1993 a Marostica in provincia di Vicenza. Arriva sul piccolo schermo, spinto dal suo amore per la musica, partecipando alla decima edizione di “X-Factor“.

Successivamente nel 2017 entra nel programma di Maria De FilippiAmici“, classificandosi al quinto posto. Questo gli permise di firmare il suo primo contratto musicale con Maciste Dischi e di pubblicare il suo primo album “Cinemaboy“. Nel 2020 pubblica l’album “Cuori Stupidi” con all’interno il singolo “Tutto Per Me“.

Cuori Stupidi” è anche il titolo del suo romanzo d’esordio uscito nel settembre 2020.

Dopo giorni in cui accusava dei dolori è venuto a mancare per un emorragia celebrale causata da una leucemia fulminante. Lascia amici e parenti a soli 28 anni.

a cura di
Angelica Donini e Ilaria Mazza

Seguici anche su Instagram!

LEGGI ANCHERecensione di “Cara D.” il primo singolo dei Dimore
LEGGI ANCHE“Deliveroo” di Danu e la voglia di lasciarsi andare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.