Il singolo d’esordio di Lucrezia: “Al mare da te”

Fuori da venerdì 4 giugno, il singolo d’esordio di Lucrezia, Al mare da te”. La giovane cantautrice bolognese, vincitrice del contest online organizzato da Spaghetti Unplugged nel 2020, si presenta con un brano che poggia su un’immagine molto forte:

Tutti abbiamo provato almeno una volta quella sensazione di soffocamento da città in estate. Il brano rappresenta un’idea che arriva, ti scuote e ti spinge su un treno, senza pensarci e senza avvisare nessuno.

Racconta Lucrezia

La stessa artista racconta come è nato questo suo singolo:

Al mare da te è un brano che è nato un po’ come un sogno, immaginando , e poi facendo , un viaggio per scappare dalla noia che prova solo chi in estate non lavora e non ha esami a settembre. Spesso le cose o le persone che desideriamo sono davvero vicine, ma senza un gesto d’amore non possiamo averle. ‘Al mare da te’ è quel gesto, dolce e impulsivo.

Lucrezia è una cantautrice nata a Bologna nel 1996. Cresce in una realtà immersa nella campagna che la porta a trascorrere molto tempo a contatto con la natura, sviluppando un immaginario fatto di ampi spazi e tempi sospesi. Assorbe il linguaggio della musica praticamente insieme a quello verbale, iniziando a cantare all’età di due anni. Inizia poco dopo lo studio del pianoforte, elemento sempre presente nelle sue canzoni, e più avanti quello della composizione classica.

Trova nella scrittura di canzoni la sua forma espressiva, e nel 2015 si trasferisce a Milano dove entra a contatto con varie realtà musicali che le permettono di mettersi in gioco scrivendo quelli che saranno i suoi brani d’esordio ed esibendosi in alcuni locali della città. Arriva in finale nel 2019 al concorso Musicultura con la sua canzone “Su questa pianura”.

Nel 2020 il suo brano “Molecole” la fa comparire fra le nove finaliste del Premio Bianca d’Aponte. Nel 2021 pubblica il suo primo singolo “Al mare da te”, dopo aver vinto una selezione promossa da Spaghetti Unplugged.

Testo “Al mare da te” – Lucrezia

Ho preso molti treni 
negli ultimi anni
eppure oggi sembra 
la prima volta 
perché faccio una strada nuova 
ho un vestito nuovo e un umore 
che non conosco e mi agita un po’ 
perché è vero che poi le cose 
se aspetti succedono e te ne accorgi 
soltanto più tardi, e anche questo mi agita un po’ 
Io oggi vengo da te, al mare da te 
che abiti in spiaggia 
oggi anche se piove, anche se il vento 
mi mangia i capelli 
e mi lascia per strada in mutande 
io vengo da te  
E casa dopo casa, 
colline e montagne 
è l’ora della cena 
e sono arrivata 
E ti vedo da una finestra che parli veloce 
con un uomo seduto di spalle 
ma mi credi che poi le cose se aspetti le cose succedono 
se solo ti girassi, mi vedresti quaggiù 
Io oggi vengo da te, al mare da te 
che lavori in spiaggia 
oggi anche se piove, anche se il vento 
mi mangia i capelli 
e mi lascia per strada in mutande 
io vengo da te  
Io vengo da te, al mare da te 
che lavori in spiaggia 
oggi anche se piove, anche se il vento 
mi mangia i capelli 
e mi lascia per strada in mutande 
io vengo da te
io vengo da te

Segui Lucrezia sui social:
Instagram
Facebook
YouTube
Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE- Esce oggi “Millenium Legend” il nuovo singolo di Henri Chardot
LEGGI ANCHE-
“Deliveroo” di Danu e la voglia di lasciarsi andare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.