Video-anteprima di: “Fotografia” degli AliC’è

LeindieMusic/Artist First presentano Fotografia, secondo singolo del duo pugliese AliC’è. Il brano,
prodotto da Molla, è un inno alla libertà di sentirsi sé stessi, accettando del proprio io le fragilità, i
difetti, i punti forza, i dolori, i vissuti. È la bellezza di sentirsi liberi di condividere tutto con chi
accetta tutto di te e ne fa una fotografia da tenere in tasca.


Gli AliC’è sono un duo pugliese composto da Nicola Radogna e Rosita Cannito, nato alla fine del
2019; Il loro genere indie-pop tende ad avere sonorità semplici ma allo stesso tempo ricercate, in
linea con l’essenza primaria del progetto: purezza, chiarezza e cuore. Il duo ha esordito a febbraio
2021 con il brano Radio Rivoluzione. In occasione di questa anteprima, abbiamo avuto l’occasione di fare due chiacchiere con loro.

Ciao ragazzi. Prima del brano, vorrei parlare un po’ di voi. Ho letto che il progetto nasce alla fine del 2019 e promuove un indie-pop chiaro, puro e di cuore, fatto di sonorità semplice e al contempo ricercate. Ci raccontate un po’ la storia di come nasce il vostro progetto?

La nostra unione a livello artistico nasce dopo il nostro incontro nella vita privata. Infatti, oltre ad essere un duo in campo artistico, siamo anche una coppia nella vita. Proveniamo da due mondi musicali completamente differenti. Abbiamo voluto unire le nostre esperienze musicali passate in un’unica progettualità, così nasce AliC’è, che mescola testi cantautoriali a sonorità contemporanee. 

Come funziona il vostro processo creativo? Come prende vita una canzone di AliC’è?

Una canzone degli AliC’è nasce sempre con una bic nera su un foglio bianco. Scriviamo di getto tutto quello che vogliamo raccontare, così come fosse una storia da leggere. Lo step successivo è andare alla chitarra o al pianoforte per cercare melodie e modifiche sul testo.  Fatto ciò registriamo il provino nel nostro home studio e poi passiamo l’idea al nostro produttore Luca Giura, in arte Molla (INRI/METATRON). Con lui parte poi la fase di arrangiamento e produzione del brano. La fase finale di  mixing e mastering è affidata a Tullio Ciriello,  presso A.MA. Record  

Il singolo “Fotografia” è carico di emozione, penso alla frase “Pensa che tu sei più forte dei sorrisi che non fai”. Volete raccontare di cosa parla il brano e da cosa trae ispirazione? In che modo il video rappresenta il vostro singolo?

“Fotografia” è il viaggio all’interno di noi stessi. Un viaggio all’interno del quale si incontrano paure, fragilità, coraggio, bellezza. È l’accettazione di tutto questo, è il convivere con serenità tutto quello che la vita ci presenta davanti ogni giorno. È un invito ad accettarsi e accettare. Il brano FOTOGRAFIA nasce dopo una domanda “ma dietro una semplice foto cosa c’è?”, noi vediamo un’immagine ferma, ma dietro sicuramente ci saranno mille storie. Nel video la protagonista è la vita, rappresentata da una ballerina, che durante il suo percorso incontra la personificazione delle sue paure, fragilità, coraggio e bellezza. Con questi personaggi interagisce e saranno proprio loro a seguirla nel suo percorso. Nel finale c’è un concerto dove l’unica spettatrice è proprio la ballerina, che capisce di poter convivere con tutti questi elementi. 

Ultima domanda. Dopo Radio Rivoluzione e Fotografia, avete qualche progetto in cantiere di cui si può parlare? Vi ringrazio per il vostro tempo.

Radio Rivoluzione e Fotografia sono solo due dei brani che abbiamo già registrazione. Per il futuro sicuramente vogliamo continuare a produrre nuovi brani e perché no, racchiuderli in un EP tutto nostro. Sicuramente non appena sarà possibile vogliamo far ascoltare questi brani in concerti dal vivo. 

a cura di
Nicolò Angel Mendoza

Seguici anche su Instagram!
LEGGI ANCHE – Fuori ora “Trains and Horses”, il nuovo singolo dei Barbarisms
LEGGI ANCHE – Dopo Non amarsi i Les Enfants tornano con Resta con me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.