Oltre 51,000 stream per “La Notte Porta Consiglio di GUZZI

Vasco lo dice da una vita “Ma le canzoni son come i fiori, nascon da sole, sono come i sogni. A noi
non resta che scriverle in fretta, perché poi svaniscono e non si ricordano più“ ed è una verità assoluta,
le canzoni sono veloci e se non corri scappano via. La Notte Porta Consiglio è nata così, un fiume di parole che è arrivato mentre GUZZI stava
guardando la tv. Sono dovuto correre veloce a prendere la Moleskine blu prima che scivolasse via. Potrei dire
l’ora esatta in cui è nata se ci pensassi a fondo. È arrivata quasi tutta, ad eccezione dei
ritornelli, che sono arrivati la mattina dopo rimanendo fedeli al titolo della canzone.


La Notte Porta Consiglio è una canzone che ha dato anche l’opportunità a GUZZI di vivere un
sogno. Con questo pezzo infatti l’artista ha partecipato alle selezioni di AreaSanremo.


“Il festival, per uno come me che macina musica italiana da quando era bambino, è un sogno.
Da lì sono passati tantissime delle canzoni che amo, e per me andare a Sanremo per questioni
di musica è sempre una magia. Mirko Mangano, il mio produttore e io, avevamo mandato il
pezzo quasi per gioco. Non ci eravamo fatti troppe illusioni nemmeno quando siamo poi
effettivamente andati a Sanremo per la prima audizione. L’abbiamo davvero presa come
un’esperienza bella pensando che appunto sarebbe stato troppo bello. Quando abbiamo letto il
mio nome nei finalisti ho dormito male per un po’ di giorni, è stata un’esperienza micidiale per
me. Alla fine non siamo riusciti a rientrare negli 8 vincitori, ma sono sicuro che il prossimo anno
torneremo con il coltello tra i denti”.

BIOGRAFIA
Alessandro Domenici, in arte GUZZI, nasce a Pietrasanta nel 1991.
Da sempre grande ascoltatore di musica cantautorale italiana e data l’amicizia con Daniele
Barsanti, cantautore di Lido di Camaiore, decide di muovere i suoi primi passi nel mondo della
musica e provare a raccontare in strofe il proprio mondo.

“Se mi metto a scrivere la canzone viene fuori da sola, mano a mano.
Mi basta un foglio e una penna e le parole escono in automatico”.

E perché Guzzi?
“Mi piace l’idea di qualcosa che possa andare in qualsiasi direzione, senza dover chiedere permesso. Proprio come una moto”.

Inizia così la stretta collaborazione Mirko Mangano produttore artistico del progetto, dello studio
di registrazione Media Wave di Massa (MS). Il primo singolo, Lampioni, esce a dicembre 2019, raggiunge velocemente i 29,000 stream su
Spotify, seguito da 24 Ore, uscito ad aprile 2020 che raggiunge i 29,000 stream in breve tempo.
Domenica, terzo singolo uscito a luglio sempre su Spotify, registra più di 7,000 stream nella prima
settimana fino toccare quasi 60,000 stream in un mese.

Link Utili
Spotify // Facebook // Instagram
Ufficio Stampa SOUND COMMUNICATION
Sara Alice Ceccarelli // 3280660096 // saraalice@thesoundcheck.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *